open data

Open data PA, bilanciare rischi privacy e benefici: un nuovo approccio
Serve un approccio pragmatico: la pubblicazione di banche dati aperte ha senz'altro migliorato la trasparenza della PA e aperto nuove opportunità di business. Occorre trovare il giusto equilibrio tra l’utilità della condivisione dei dati e la tutela dei diritti dei cittadini. L'interessante articolo di Claudio Carpineto della Fondazione Ugo Bordoni su www.agendadigitale.eu fornisce alcuni spunti di ragionamento.
Al via il Progetto UNI.C.O: GenovaMetropoli 'cede' la sua esperienza in OpenData
Con un finanziamento di circa 436.000 euro per la trasparenza amministrativa, è stato approvato il progetto UNI.C.O. 'Unione Comuni Open data' tramite le risorse PON Governance Capacità Istituzionale 2014-2020 OPEN COMMUNITY PA (Asse 3 - Obiettivo Specifico 3.1 - Azione 3.1.1) Il progetto Uni.C.O. è finalizzato al trasferimento del modello organizzativo e gestionale della Città metropolitana di Genova (ente Cedente) - nato per supportare il complesso processo di apertura dei dati amministrativi fruibili online tramite l’albero dell’amministrazione trasparente, in modalità open data - ai 9...
5-11 Febbraio 2018: al via la Settimana dell'Amministrazione Aperta
All'evento possono partecipare Pubbliche amministrazioni, scuole e università, organizzazioni della società civile, imprese e associazioni. L'invito è di proporre e realizzare iniziative sui temi di trasparenza, open data, partecipazione, accountability, cittadinanza digitale e competenze digitali. Chiunque può contribuire al programma, inserendo la proprio iniziativa sul sito dedicato e compilando l’apposito modulo. La Settimana di terrà dal 5 all’11 febbraio 2018. il programma della Settimana dell’Amministrazione Aperta è disponibile sul sito e viene aggiornato costantemente sulla base...
PADigitale: Trasparenza, FOIA e open data chiamate alla verifica degli obiettivi
Da leggere l'articolo online di ForumPA.it, autrice Morena Ragone (Regione Puglia), su trasparenza, FOIA e opendata. Aprire non per aprire, ma per “educare” - ex-ducere – alla responsabilità e alla partecipazione, per arrivare, in fondo, a quello che dovrebbe essere l’obiettivo sotteso ad ogni azione di governo: il miglioramento della qualità della vita. Nell’ottobre scorso in un post su Medium a firma di Robert Palmer dell’Open Data Charter si rifletteva sugli strumenti di misurazione dell’apertura dei dati, ovvero sull’effettivo miglioramento dei servizi e della crescita per effetto di...
Open data motore dell’economia UE, nel 2020 varranno 740 miliardi di euro
Articolo di Flavio Fabbri su Key4biz.it che fornisce una analisi ed informazioni sul trend degli open data in Europa analizzando l'Open Data Maturity Report del Portale Europeo dei dati aperti. Posti di lavoro, servizi di qualità, innovazione diffusa, miglioramento della qualità della vita, risparmi energetici e sostenibilità ambientale: ecco i benefici degli open data. In Italia mercato che potrebbe valere fino a 5 miliardi di euro nel 2020. Continua la strada dell’Unione europea verso la piena maturità della data economy. I dati aperti o open data sono tra gli elementi chiave di...
Guida pratica alla creazione di portali Open Data solidi
Interessante spunto dal portale Open Data EU su come costruire portali open data solidi e durevoli nel tempo. Se ne produce qui la traduzione/adattamento in italiano. Buona lettura! Gli Stati membri dell'UE stanno compiendo progressi visibili in relazione al loro percorso di trasformazione dei dati aperti, con l'avvio di numerose iniziative Open Data e di nuovi portali. Tuttavia, nelle fasi di progettazione di qualsiasi portale di Open Data, al fine di garantire che tali infrastrutture rimangano durevoli nel tempo, dovrebbero essere considerati e incorporati una serie di aspetti importanti...
Open data pubblici, la strategia perché siano (davvero) utili all’Italia
Uno degli eventi rilevanti di quest’anno per gli Open Data è stato il rilascio del Piano Triennale AgID. Adesso però bisogna passare da una modalità “artigianale” a una “industriale” per la generazione e manutenzione dei dati. Servono progetti chiari e condivisi e un Programma nazionale. -- di Vincenzo Patruno, Project Manager e Open Data Evangelist - ISTAT Testo integrale dell'articolo su https://www.agendadigitale.eu/cittadinanza-digitale/open-data-pubblici-la-via-per-portare-vantaggi-al-sistema-paese/
Report sulla maturità dei dati aperti in Europa.
L’ultimo studio europeo pubblicato all'interno dell'Open Data Portal Europeo rileva lo stato di maturità degli Open Data nei Paesi dell’UE. Vengono mostrati miglioramenti ed un aumento dell'utilizzo e della pubblicazione dei dati. Anche se c’è ancora molto da fare. Il report è il terzo di una serie di studi annuali ed esplora il livello di Open Data Maturity nell'UE. Il rapporto rivela che i governi di tutta Europa (anche il Governo Italiano) non solo hanno dato priorità agli Open Data in modo più deciso nel corso del 2017, ma stanno effettivamente partecipando al miglioramento dell'...
OpenCUP, edilizia scolastica e investimenti pubblici
E' previsto per il prossimo 15 dicembre 2017 un importante evento a Roma sull'aggiornamento del Sistema CUP per una migliore gestione e trasparenza dei fondi pubblici anche grazie al progetto OpenCUP. Il progetto OpenCUP ha, tra gli altri obiettivi, quello di favorire lo scambio con tutti altri attori impegnati nel rilascio di dati pubblici in formato aperto tramite il CUP. L’operazione risponde anche al principio di trasparenza e partecipazione sull'edilizia scolastica, tema sensibile e di grande interesse sia per le Amministrazioni locali che per i cittadini.
Open Data: i dati per la crescita economica e l'innovazione sociale
Dal oggi fino al 7 settembre in Trentino sette regioni europee a confronto Un confronto serrato, fra sette regioni europee, su quanto gli Open Data possano influire sulla crescita economica e sociale di una comunità. E' il tema al centro di un meeting, in programma da oggi fino al 7 settembre, ospitato in diverse sedi significative per l'innovazione in Trentino. Un evento previsto dal progetto OSIRIS, che rientra nel programma Interreg Europe. La scelta è determinata dal forte investimento che la Provincia autonoma di Trento sta facendo in questo campo da diversi anni. Gli Open Data sono...
Open data, la qualità dei dati del portale europeo. Online la nuova versione di dati.gov.it
Il portale Open Data dell’Ue (https://www.europeandataportal.eu/) offre, attraverso un catalogo di metadati, un punto di accesso ai dati prodotti dalle istituzioni, dalle agenzie e dagli organismi europei. Articolo completo pubblicato da Infodata 22 agosto 2017 sul portale INFODATA del Sole24Ore Nei giorni scorsi ha pubblicato il primo cruscotto per analizzare la qualità dei database aperti delle istituzioni europee e nazionali. L’analisi della qualità dei dati si basa su 3 criteri: l’accessibilità delle distribuzioni, la leggibilità della macchina e la loro conformità al DCAT-AP. Per...
Open Data: online l’elenco delle basi dati previste dal Piano Triennale
Disponibile l'elenco dei dataset chiave in formato aperto per la consultazione e la discussione. L’elenco delle basi dati open data chiave è online per la discussione e la consultazione su Read the Docs e Github, grazie ad un lavoro congiunto tra l’Agenzia per l’Italia Digitale e il Team per la Trasformazione Digitale. L'elenco dei dataset chiave in formato aperto è in fase di approvazione ufficiale, e rappresenta una delle azioni previste dal Piano Triennale per l’informatica nella PA 2017-2019 (link is external) all’interno della sezione dedicata alle Infrastrutture immateriali. L’elenco...
Open Data altoatesini in Toscana e Sardegna
In tema di Open Data, la Provincia di Bolzano si conferma all'avanguardia a livello nazionale. Software messi a disposizione per Toscana e Sardegna. Piani urbanistici, dati meteo, orari degli autobus, risultati elettorali: sono solo alcune delle serie di dati aperti messi a disposizione di tutti i cittadini sul portale altoatesino degli Open Data ospitato dalla Rete Civica all'indirizzo dati.retecivica.bz.it. Il portale, online da dicembre 2015 e che si affianca a quello dei geodati (geoportale.retecivica.bz.it), ha visto raddoppiare nel giro di poco più di un anno la mole di materiale,...
Open data: pubblicate le Linee Guida 2016
L'Agenzia per l'Italia Digitale rende disponibile il nuovo documento di riferimento per le PA che pubblicano i propri dati secondo il paradigma dei dati aperti. Le Linee Guida Nazionali per la Valorizzazione del Patrimonio Informativo Pubblico 2016 agevolano attraverso una vera e propria check list la pubblicazione dei dati di tipo aperto da parte delle pubbliche amministrazioni. In particolare le nuove Linee Guida, semplificate rispetto alla precedente versione, pongono particolare attenzione su due aspetti fondamentali: da un lato la piena coerenza con la direttiva PSI 2.0 e con la...
Presentato a Palermo il progetto ‘Bigger Data’
Il progetto ruota intorno ai concetti di Big Data e Open Data, e si sviluppa nello studio del ruolo delle ‘informazioni’ nello sviluppo di città, community ed economie. I partner sono LookOut, Italtel, Cnr e Università di Palermo, Intelener, e 3OS che intendono lanciare una piattaforma per valorizzare il patrimonio di dati di PA e imprese. La soluzione ideata, è stata presentata ad un convegno a Palermo lo scorso 19 Ottobre, per siglarne l'inizio delle attività, ed ha l’obiettivo di valorizzare ed arricchire il patrimonio di dati resi disponibili dalle amministrazioni locali e dalle aziende...
Open Data: report situazione in Europa nel 2016
Un report, dal titolo "Open Data Maturity in Europe 2016: Insights into the European state of play”,pubblicato dalla Capgemini Consulting, mostra la situazione dei Paesi europei, sempre più vicini a cogliere i vantaggi dell’apertura dei dati al pubblico. Il documento è stato realizzato in occasione della IOC2016 International Open Data Conference. Esso mostra come l’81% dei Paesi europei dispone di una policy inerente gli Open Data, con un forte incremento rispetto al 2015. Stanno migliorando anche i portali dedicati. I vari Paesi stanno anche investendo per comprendere quale potrà...
Al via il Portale Dati CONSIP: dati.consip.it
Dal 29 settembre è in linea il Portale Open Data dati.consip.it dedicato alla valorizzazione e apertura del patrimonio informativo raccolto nell’esercizio delle attività istituzionali di Consip. Raggiungibile all'indirizzo web http://dati.consip.it, il portale mette a disposizione cinque tipologie di dataset: Amministrazioni, Bandi e gare, Partecipazioni, Fornitori e Cataloghi. I primi dati ad essere pubblicati in formato aperto riguardano il Programma per la Razionalizzazione degli acquisti della Pubblica Amministrazione. Si tratta di un primo passo cui seguiranno ulteriori pubblicazioni...
Open data: un'analisi di standard e buone pratiche che generano valore
Interessante articolo di Antonio Vetrò (direttore della Ricerca del Centro Nexa su Internet...
Open data: bando Ue da 3,5 milioni di euro. C'è tempo fino al 15 settembre
C’è ancora tempo fino al 15 settembre 2016. Sono disponibili 3,5 milioni di euro per promuovere i migliori progetti che andranno a convergere nel programma Connecting Europe Facility (CEF), il Meccanismo per collegare l’Europa con riferimento al settore telecomunicazioni, delle infrastrutture e dei servizi digitali. Le informazioni specifiche sulla call sono disponibili dal sito ufficiale della comunità europea.
Open government, scatta l'ora del cittadino partner
Interessante analisi di Nello Iacono (Stati Generali dell'Innovazione) pubblicata su "corrierecomunicazioni cor.com" il quotidiano dell'economia digitale e dell'innovazione, sull'importanza del coinvolgimento dei cittadini per l'attuazione delle strategie di open government di successo: "Se si vuole cambiare la PA, digitalizzare servizi e processi non basta. Bisogna puntare di più sulla partecipazione per avere servizi di qualità" I punti chiave sono legati alla necessità di una partecipazione sistematica e non estemporanea, alla misurazione (accountability), alla governance, al valore...